L’inganno

4 Giu

Questo articolo costituiva un corpo unico insieme con quello sulla sorpresa; li ho separati per una maggior facilità di lettura.

In questa categoria affrontiamo quattro brevi ma importanti spunti di riflessione [dis]educativi, ognuno espresso in un articolo: la sorpresa, la TV, l’ironia e il sarcasmo, la menzogna. Perché “inganno”? Perché qui si discute di tutto ciò che falsifica la realtà percepita dal bambino confondendolo, facendogli perdere riferimenti e impedendogli di maturare in ambiti tanto importanti per lui come l’autonomia e la socialità.

Non so quanti genitori siano consapevoli della diffusione dell’inganno come “metodo educativo”; purtroppo, come vedremo, esso entra spesso nella vita e nelle situazioni di tutti i giorni. Da quando abbiamo visto l’argomento dell’incoerenza, sappiamo che il bambino non è ancora dotato di strumenti psichici e critici per elaborare un’informazione incongruente; figurarsi se egli può gestirla al meglio quando questa diventa strumento del genitore al fine di ottenere qualcosa dal piccolo…

Annunci

6 Risposte to “L’inganno”

  1. FF 4 giugno 2013 a 10:19 #

    10 e lode! Aggiungerei 10. non ingolfare la mente di bambini dai 6 ai 10 anni delle nostre opinioni politiche e (come aggravante) come fossero verità assolute…

  2. Fran's Fun Lab 14 giugno 2013 a 14:36 #

    “Meglio piuttosto intraprendere un più difficile cammino educativo”: il succo secondo me sta tutto qui. Tutte quelle che hai elencato sono scorciatoie dell’adulto, che nel breve termine SEMBRANO funzionare alla grande, mentre se ci si pensasse meglio ci si renderebbe conto che facendo un po’ più di fatica a stimolare il bambino ad adottare un certo comportamento, o un’abitudine, se ne trarrebbe un giovamento a lungo termine e duraturo!

    • @VaeVictis 25 giugno 2013 a 14:50 #

      Come sempre, le cose fatte con fatica e nel verso giusto, producono risultati soddisfacenti.

Trackbacks/Pingbacks

  1. Disconoscimento: il rispetto | la Catena di #Elettra - 25 giugno 2013

    […] tuo padre e quindi tu mi rispetti!” Un’affermazione che addirittura si configura come “Sorpresa di #Elettra”: l’essere padre, di per sé (cioè messa da parte ogni questione etica o religiosa), non […]

  2. La “sorpresa” | la Catena di #Elettra - 29 giugno 2013

    […] articolo costituiva un corpo unico insieme con quello sull’inganno; li ho separati per una maggior facilità di […]

Scrivi qui il tuo commento e grazie della partecipazione! :-)

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: