La politica di #Elettra

20 Apr

La giornata di oggi sarà ricordata da «la Catena di #Elettra» come spunto efficacissimo per ribadire la validità dei principi qui esposti. Precisamente oggi abbiamo visto:

  1. La supplica. Bambini incapaci di risolvere una situazione in modo autonomo chiamano il papà e lo pregano di agire per conto loro.

  2. L’intrusione tra bambini. Il papà s’immischia nei litigi dei bambini invece di lasciare che essi s’aggiustino fra loro, pur restando eventualmente in osservazione. I bimbi non saranno quindi mai in grado di risolvere problemi da sé.

  3. L’attenzione al capriccio. Il papà, invece di lasciare i bimbi frignare e gestire da sé la frustrazione, interviene e risolve la faccenda. I bimbi non matureranno mai, poiché mai saranno in grado di gestire le proprie emozioni incanalandole in azioni positive.

  4. La sostituzione. Uno degli errori educativi più gravi, che porta al disconoscimento dell’individuo-bambino (ne tratteremo più avanti): «Il papà svolge il compito al posto tuo perché tanto tu non ne saresti capace.» I bambini avranno sempre meno fiducia di sé e sempre meno motivazione a svolgere i compiti assegnati.

ParlamentoOra sono certo che presto vedremo materializzarsi il quinto grave errore educativo, che ho peraltro già illustrato nell’articolo sull’intrusione: il papà, che è già intervenuto decisamente a sproposito nella querelle, non punirà tuttavia in modo equo i figli per il litigio.

Cioè, malgrado questa massa di bambini cialtroni non siano stati in grado di esprimere in cinquantaquattro giorni né un Governo né un Presidente della Repubblica, questi non prenderà la giusta decisione, che sarebbe sciogliere le camere e indire nuove elezioni.

E voi nutrireste ancora fiducia nella capacità della politica italiana di risolvere anche uno solo dei problemi che attanagliano il nostro Paese? Via…

Annunci

5 Risposte to “La politica di #Elettra”

  1. @robertarex 20 aprile 2013 a 21:27 #

    NO!

  2. Linglima 20 aprile 2013 a 23:37 #

    I nostri politici sono ormai vittime di una “incapacità appresa”… Come potrebbero solo pensare di risolvere i problemi di un Paese in ginocchio?

    • @VaeVictis 20 aprile 2013 a 23:39 #

      Davvero, non so come andrà a finire, ma non sono per nulla ottimista. La catena non mente…

Scrivi qui il tuo commento e grazie della partecipazione! :-)

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: